Innovazione nella viticoltura, si fa il punto a Conegliano

newspro 300x199 Innovazione nella viticoltura, si fa il punto a Conegliano 

“La ricerca e l’innovazione in agricoltura è un processo continuo e reale ed in Veneto abbiamo la fortuna di essere protagonisti di soluzioni sostenibili e rivoluzionarie a livello europeo”. Con queste parole Alberto Nadal, vicepresidente dell’Ente Fiera di Santa Lucia lancia quelli che sembrano a tutti gli effetti gli stati generali della ricerca e dell’innovazione in viticoltura. In tal senso proprio a Conegliano, venerdì 12 dicembre, alle ore 20,30, presso l’aula Magna universitaria della facoltà di agraria a Conegliano, sono stati convocati i massimi organismi come il Cra Vit, Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura, il Tesaf, dipartimento territorio e sistemi agro forestali dell’università di Padova, i Vivai Cooperativi Rauscedo, Condifesa Treviso oltre ai presidenti dei Consorzi di tutela Vini Venezia, Conegliano e Valdobbiadene Prosecco superiore docg e Prosecco Doc. L’obiettivo sarà quello di dar vita ad un simposio per comunicare le ultime novità, frutto della ricerca e dell’innovazione, in viticoltura. Un appuntamento che trova un doppio significato. Si tratta innanzitutto del lancio del nuovo salone biennale delle Fiere di Santa Lucia, denominato con l’acronimo VITA, Viticoltura Innovazione Tecnologia e Ambiente con l’obiettivo di focalizzare l’attenzione sulle scelte in viticoltura e le loro conseguenze sul risultato economico e ambientale. Ed è, inoltre, la prima volta che un appuntamento legato alle millenarie Fiere di Santa Lucia si svolge all’esterno del comune ospitante: “Quello che abbiamo costruito è un appuntamneto di respiro regionale per non dire nazionale – aggiunge Alberto Nadal – La priorità di tutti è quello di difendere un patrimonio di valore inestimabile che abbiamo come cittadini di questi luoghi in quanto la viticoltura è anche l’ambiente e il territorio che rappresenta dove la qualità della vita fa la differenza. La tutela di questo patrimonio è il nostro faro e per questo abbiamo pensato a creare il salone VITA per farlo diventare un punto di riferimento per la ricerca e l’innovazione sostenibile in agricoltura. Se il buon giorno si vede dal mattino l’appuntamneto di venerdì sarà iul migliore avvio in tal senso”.

Gli interventi venerdì prossimo saranno affidati a: Eugenio Sartori, direttore dei Vivai Cooperativi Rauscedo su “I nuovi vitigni resistenti alle malattie”, Diego Tomasi, ricercatore del Cra Vit di Conegliano su “Nuovi portinnesti per una maggior efficienza dell’apparato radicale”, Cristiano Baldoin, del dipartimento Tesaf su “Miglioramento dell’efficienza degli atomizzatori e uso corretto delle irroratrici a tunnel e Francesco Marinello, del Tesaf, su “Droni, uno strumento in poù per la viticoltura?”. Il convegno sarà aperto da Alberto Nadal. Modera Fiorello terzariol di Condifesa Treviso. In apertura il direttore di Condifesa Treviso e Veneto, Filippo Codato, presenterà un video su “Infopac 2014, gestire i rischi per sviluppare l’impresa”.

 

Segreteria del convegno: Condifesa Treviso 0422 262192/3480062446

Condividi!

About Redazione