Antica Fiera S.Gregorio | Un grappolo da record a Valdobbiadene

il grappolo di prosecco a villa dei cedri 300x257 Antica Fiera S.Gregorio | Un grappolo da record a Valdobbiadene

Valdobbiadene in festa per l’Antica Fiera di San Gregorio: la grande manifestazione che segna l’inizio della primavera nelle terre del Prosecco Superiore andrà in scena il 12-13 e 14 Marzo 2016. Punto di riferimento fieristico per la viticoltura di collina, ma anche per la degustazione di vini e prodotti tipici del territorio dell’Altamarca, la fiera – con le sue 50mila presenze nella sola giornata di domenica – si è affermata negli ultimi anni come uno degli eventi primaverili più attesi in Veneto.

Evento nell’evento, La Cittadella dei Taglienti, la manifestazione che celebra la tradizione della forgiatura, divenuto ormai un appuntamento di richiamo internazionale. Dopo la “britola” più grande del Mondo, il tipico coltello utilizzato dai contadini divenuto una vera attrazione per la città, nel giardino di villa dei Cedri arriva quest’anno il grappolo di prosecco realizzato a grandezza ciclopica. Una installazione in ferro e vetro realizzata dai maestri forgiatori della Fucina Zanini Alessandro Pederobba con il sostegno della Cantina Drusian Francesco Valdobbiadene. Alta 4,5 metri per un peso di circa mezza tonnellata il grande grappolo vuole celebrare il riconoscimento di Città Europea del Vino 2016 per Conegliano-Valdobbiadene. “Da quest’anno l’interno di villa dei Cedri ospiterà anche la mostra del coltello, con 60 espositori in arrivo da tutta Italia. “La vita e la britola” è il titolo di questa esposizione che sottolinea il legame tra la viticoltura e l’arte delle lame radicata da secoli in Pedemontana, lungo la via dei magli – spiega Enzo Dieni, anima della cittadella dei taglienti – . Dopo la britola più grande del mondo che in poco tempo è diventata un simbolo per questo territorio abbiamo voluto celebrare la viticoltura anche con una grande scultura dedicata alla vite, simbolo di vita per questa terra”. Il lavoro di composizione dell’enorme scultura è in corso e l’opera sarà visibile per il weekend dell’Antica Fiera. Cuore della manifestazione la giornata di Domenica 13 Marzo che vedrà la splendida villa animarsi con la Cittadella dei Taglienti: oltre 30 laboratori di forgiatura, 200 espositori totali, coltellinai, forgiatori, arrotini sono in arrivo da tutta Italia, dall’Europa, Francia (come il maestro Alexandre Musso, una autorità in fatto di lame) e persino dagli Stati Uniti (grazie al patrocinio dell’ABS, AmericanBladeSmith) per una manifestazione che ormai si è imposta come punto di riferimento per l’arte delle lame. Da non dimenticare l’appuntamento con lo Spiedo d’Altamarca, che si potrà degustare a pranzo di domenica insieme al Prosecco superiore e ai prodotti tipici, nell’enoteca della Villa. E ancora si esibiranno i falconieri e si terrà la gara di lancio di coltelli e asce, sport CONI con squadre dal Salento al Friuli e persino dalla Svizzera: un programma che promette di stupire grandi e piccoli, non solo gli esperti del settore.

 

Condividi!

About Redazione