Spettacoli di Mistero, il Festival veneto si allarga al Mondo

m1 300x200 Spettacoli di Mistero, il Festival veneto si allarga al Mondo

Spettacoli di Mistero 2013, 250 eventi in 80 località

La V Edizione del festival si chiude domani tra eventi che hanno registrato il tutto esaurito e repliche per venire incontro alle richieste del pubblico. Dopo 250 eventi ora inizia la grande sfida: dare alla rassegna un respiro internazionale coinvolgendo le comunità del Veneti nel Mondo. Dall’Argentina all’Australia, saranno raccolte le storie dei nonni: la più bella aprirà l’edizione 2014 in forma teatrale. E poi, già 116 scuole (anche da Croazia e Slovenia) hanno scelto di partecipare al concorso per la tutela del patrimonio culturale veneto: 38 alla sezione collegata al festival del mistero.

Venezia, 06 Dicembre 2013- Si chiude domani con l’ultimo appuntamento a Padova, dedicato a Luoghi iniziatici e giardini massonici, l’edizione 2013 del Festival Veneto, Spettacoli di Mistero. Un appuntamento, quest’ultimo, fuori cartellone, che si aggiunge come replica e che è l’ennesima testimonianza dell’incredibile successo della rassegna culturale dedicata a misteri e leggende del Veneto. Dopo quasi due mesi di eventi si chiude il programma di una rassegna che in questa V Edizione ha raccolto uno straordinario consenso di pubblico che ha fatto registrare il tutto esaurito in tantissimi eventi, dalle Dolomiti alla Laguna, passando per borghi storici, città d’arte, boschi e ville venete. “Dobbiamo dire con soddisfazione che tutto il programma è stato rispettato e, parlando di 250 appuntamenti, è già di per sé un grande risultato. Poi – afferma il direttore artistico, Alberto Toso Feivoglio aggiungere che questa edizione è stata segnata da un successo travolgente: la qualità degli appuntamenti in programma nelle sette province del Veneto si è ulteriormente innalzata e le scelte artistiche hanno pagato in termini di affluenza di pubblico”.

CONCORSO INTERNAZIONALE PER I VENETI NEL MONDO-La voglia di mistero non finisce qui. Il Festival in questa edizione ha accentuato ancor di più la sua visione internazionale grazie al concorso Racconta le storie dei nonni, aperto a tutti gli emigranti veneti sparsi nei cinque continenti. Grazie all’Assessorato all’Identità Veneta, alla rete delle associazioni dei Veneti nel Mondo e alla regia organizzativa dell’Unpli Veneto, si è aperto il concorso che si propone di recuperare le leggende, i misteri del filò derivanti dalla tradizione orale. Racconti preservati nelle famiglie e nelle comunità di attuale appartenenza e così giunti ai Veneti figli dell’emigrazione che risiedano stabilmente al di fuori dei confini nazionali italiani. Non vi è alcun limite di età; chiunque abbia un racconto relativo alla località veneta di origine può partecipare al bando. Spesso si tratta di storie e di linguaggi che lo stesso Veneto d’oggi ha dimenticato, ma che in terre lontane, dal Sud America all’Australia, si sono conservati in una memoria quasi cristallizzata ai tempi dell’emigrazione. Un patrimonio culturale che, quindi, ha un immenso valore e che il Festival è orgoglioso di poter raccogliere e contribuire a mantenere vivo. “Possiamo già dire – afferma in proposto lo scrittore Toso Fei – che l’edizione 2014 sarà aperta proprio dalla rappresentazione teatrale della storia che risulterà vincitrice e attendiamo, non senza una certa curiosità, di sapere da quale angolo del mondo ci arriverà”. 

CONCORSO PER LE SCUOLE VENETE E ISTRIANE -La raccolta del patrimonio culturale fatto di leggende e personaggi mitologici della tradizione orale veneta, anguane, fade, sanguanei, già da tempo è entrata nelle scuole non solo venete ma anche istriane. E’ entrata nella fase più importante, infatti, la terza edizione del concorso Tutela, valorizzazione e promozione del patrimonio linguistico e culturale veneto, realizzato in collaborazione da MIUR – Regione del Veneto – UNPLI Pro Loco Veneto. Ad oggi hanno inoltrato richiesta di partecipazione 116 scuole (per un totale di 150 progetti). Con particolare soddisfazione va segnalata la partecipazione di 7 scuole della Croazia (con 10 progetti) e di 2 scuole della Slovenia (altri 10 elaborati). Tre gli ambiti con cui i ragazzi sono chiamati a confrontarsi: 1 – la lingua veneta nelle sue espressioni creative nel teatro, nella musica e nella poesia;  2 – il territorio regionale con il suo patrimonio storico-artistico ed enogastronomico e 3 Raccogliere, raccontare, drammatizzare le leggende e i misteri del proprio territorio. Una sezione, questa, direttamente collegata al Festival Spettacoli di Mistero. Dai ragazzi arriveranno ben 38 elaborati dedicati alle leggende della propria terra e 4 giungeranno dalla Slovenia.

 CONCORSO FOTOGRAFICO – Ci sarà tempo fino al 31 Dicembre 2013 per partecipare anche a “Scatta…l’ora del mistero” dedicato a tutti gli appassionati di fotografia che sapranno fissare in un’immagine l’atmosfera della leggenda. Ai vincitori andranno premi in denaro e prestigiosi soggiorni vacanza.

 5MILA VOLONTARI IN CAMPO CON LE PRO LOCO- In questa quinta edizione sono state coinvolte operativamente 50 Pro Loco, quasi 5mila volontari, per oltre 80 località del Veneto. Un grazie arriva dal presidente dell’Unpli Veneto: “Le leggende ed i miti sono parte della storia dei nostri luoghi e a volte vero collante della nostra identità. E le Pro Loco sono l’anima di Spettacoli di Mistero. Sotto la regia dell’Unpli – spiega Giovanni Follador – è nato un nuovo filone turistico che comunica il territorio attraverso il linguaggio delle nostre tradizioni e attraverso il legame ancestrale tra il popolo veneto e la sua terra. Il Festival si è rivelato ancor più in questa edizione, un modo straordinario per incontrare i forestieri che si innamorano dei nostri borghi, dei castelli, dei monumenti naturali, grotte o boschi visti attraverso le magiche atmosfere delle leggende che da secoli li popolano. Grazie a tutti per i grandi risultati raggiunti in questi mesi: nella presenza di pubblico, nel numero di volontari coinvolti ma anche per l’apertura dell’evento alle scuole con ricerche e lavori sulle leggende e tradizioni e ai veneti nel mondo, attraverso la raccolta di leggende e misteri che le nostre comunità all’estero si passano di generazione in generazione”.

www.spettacolidimistero.it  segui il Festival su Facebook https://www.facebook.com/vspettacolidimistero

Qui tutte le news a cura di Zeta Group Comunicazione:

http://www.spettacolidimistero.it/Pagine.asp?menu=3

 

Condividi!

About Redazione