Weekend da brivido, in Veneto è tempo di MIstero

10689833 708747132537278 2592395451735483402 n 300x114 Weekend da brivido, in Veneto è tempo di MIstero

Le storie e le leggende del Veneto si legano spesso a luoghi misteriosi o incantati. Palazzi, piazze, vie nascondono iscrizioni, busti, nomi che attingono da storie incredibili. Questo week end il Festival “Veneto Spettacoli di Mistero” aprirà le porte di giardini, antiche dimore, castelli, altrimenti inaccessibili, guidando i visitatori lungo percorsi che attraversano boschi e borghi, fiumi e lagune capaci di rivelare, con il favore delle tenebre, volti e voci dal passato.

BELLUNO

Sabato 7 novembre ore 20.00 MEL – Ritrovo presso la loggia del Municipio in Piazza Papa Luciani.

Antichi Zumellesi tra streghe e fantasmi” – Percorsi guidati e serata di racconto a cura dell’attore zumellese Giorgio Dell’Osta Uzel.

L’evento seguirà un percorso per le viuzze del paese illuminate con torce che dalla piazza porterà ad un luogo affascinante quanto sinistro denominato ” Giazzèra” ( vecchia ghiacciaia dei ricchi del paese) immerso in un fitto bosco. Qui avrà luogo la parte principale dello spettacolo con la narrazione di due antiche leggende che vengono ancor oggi raccontate ai bambini dai nonni: “La Smara” e “La Kaza Selvarega”.

La Smara o Smarada era una strega o fattucchiera cattiva che, facendosi piccina, piccina, penetrava nelle case attraverso la toppa delle serrature o le fessure delle porte, andando ad accovacciarsi sul petto di chi stava dormendo, allora ridiventava grande e col suo straordinario peso schiacciava e opprimeva il malcapitato. Per informazioni:  prolocozumellese@sinistrapiave.it

 PADOVA

Sabato 7 novembre ore 15.00 PADOVA – Ritrovo in Via del Santo – Palazzo Romiati

“Il mistero nei giardini privati padovani” – Itinerario guidato

A pochi passi dalla Basilica del Santo, si cela, segreto e silenzioso, il giardino romantico progettato dall’ architetto veneziano Giuseppe Jappelli tra il 1839 e il 1840. La visita guidata propone un percorso nuovo, insolito, ma particolarmente interessante tra simboli e massoneria. Il giardino è concepito come centro culturale, portatore di messaggi più o meno complessi che si esprimono con un linguaggio composto di elementi naturali ed artificiali.

Biglietto ingresso € 7,00 - Visita guidata € 6,00 – Prenotazione obbligatoria: ImmaginArte tel./fax 049 8719255 www.immaginarte.org

TREVISO

Venerdì 6 novembre ore 20.30 SANTA LUCIA DI PIAVE – Località Grave, Cantina Nadal

“Boni Homini et boni cristiani” – Conferenza a cura del Prof. Pier Carlo Begotti – Ingresso libero

Domenica 8 novembre ore 15.00 – ASOLO ritrovo in centro storico

“Asolo mistica” – Itinerario guidato

Quale forma è stata data alla città di Asolo e a cosa allude? Dove si trova il pardo rampante? Chi era il frate veneziano Francesco Zorzi? Come sono state costruite la casa gotica e la casa longobarda? Quali storie si celano dietro la vita di Caterina Cornaro? Le risposte nel percorso itinerante nel centro storico di Asolo alla scoperta di simboli e figure misteriose del passato. Il gruppo sarà accompagnato da una guida professionista, che si occuperà degli aspetti storico-artistici  di maggior rilievo dell’itinerario, e da un operatore della Pro Loco di Asolo, che racconterà leggende e tradizioni. Il percorso si concluderà presso il sagrato della Chiesa di San Gottardo

Costo del biglietto: 3,00 € Prenotazione obbligatoria presso lo IAT Asolo tel. 0423 529046  –  e-mail: proloco@asolo.it  iatasolo@provincia.treviso.it Massimo 120 persone. (Percorso adatto prevalentemente ad adulti).

 

Domenica 8 novembre ore 10.30 CASALE SUL SILE

“Fiume Sile: Misteri e leggende” – Tour in motonave lungo il fiume Sile con partenza dal porticciolo di Casale sul Sile.

Tanti misteri raccontati lungo il fiume Sile: dal  Fantasma di Villa Cornaro che appare a scadenze regolari ogni 10 anni e che quando appare è accompagnato da un rumore di catene, alle Anguane: magiche figure femminili, sirene, creature fantastiche che popolano misteriosamente le rive e le anse del fiume, soprattutto del basso Sile, proteggendo l’acqua, le piante e gli animali. Dalla città scomparsa di Civitatecla: pietre nascoste affiorano tra i cespugli bagnati dal Sile, dove la disposizione dei fossati fa pensare ad una vecchia centuriazione romana. Sembra essere stata sepolta tra le fondamenta della fornace Bertoli, alla Torre dei Carraresi (Casale sul Sile). Oltre alla misteriosa “fine” della stirpe dei Carraresi, si narra che la porta che c’era sotto la torre si aprisse su un passaggio sotterraneo segreto che portava fino ad Altino o addirittura all’isola di Torcello.

Programma: partenza alle 10.30 dal porticciolo di Casale sul Sile e arrivo al porto di Fiera alle 12,45 circa. Buffet a base di prodotti tipici. Alle 13,30 partenza per la discesa ed alle 15,30 sbarco a Casale sul Sile per un tour guidato a piedi per il centro (torre dei Carraresi, ville, il vecchio mulino).

Per informazioni e prenotazioni: Ilenia Cenini cell. 346.1831064

VENEZIA

Sabato 7 novembre ore 15.00 CHIOGGIA – Laguna sud

“Il mistero della Valle dei sette morti” – Escursione in motonave e rappresentazione teatrale

La storia della “Valle dei Sette morti” è un classico delle credenze popolari dove vengono mescolati con sapienza l’aspetto religioso e il misero quotidiano dei pescatori. Un viaggio negli stessi inquietanti luoghi, con gli effetti legati allo sciabordio dell’acqua e alle nebbie presenti in quel tratto di laguna per un’esperienza fra le più suggestive mai vissute.

Partenza dal molo dell’Isola dell’Unione con imbarcazione, per escursione in laguna. Navigazione in laguna verso la Valle dei Sette Morti. Durante il tragitto i passeggeri saranno accompagnati da letture sui misteri e sulle leggende di Chioggia. Arrivo ai ruderi del Casone oggetto della Leggenda. Navigazione in laguna verso Chioggia con sosta in un luogo tipico attrezzato per l’assaggio di “specialità locali”. I passeggeri potranno assistere alla rappresentazione teatrale della storia che si svolgerà sulla stessa piattaforma, quindi alle 18.45 circa arrivo al molo di partenza.

Biglietto € 15,00 Informazioni: Pro Loco di Chioggia tel. 328 0057599 info@prolocochioggia.org – marcod@prolocochioggia.org
VERONA

Venerdì 6 novembre ore 19.30 – BEVILACQUA – Castello

“Alla ricerca della carrozza d’oro” – Rappresentazione teatrale, itinerari guidati e degustazioni

Si racconta che Felicita Bevilacqua, non avendo figli e non potendo dare in eredità a nessun discendente la propria immensa ricchezza, piuttosto che vederla dispersa nel vasto parentado, decise di riempire una carrozza di oro, di gioielli, di pietre preziose e di materiale di immenso valore e di seppellirla sotto il castello, nascosta tra le fondamenta dell’antica fortezza trecentesca. Solo chi ne fosse stato veramente innamorato e desideroso di mantenerlo ricco, bello e splendente, sarebbe stato in grado di scoprire il vero nascondiglio di questa preziosissima carrozza d’oro collocata proprio sotto i piedi dei tanti visitatori.

Programma: 19.30 degustazione di Risotto con zucca e tastasale preparato dagli chef del Castello Bevilacqua; 20.15 visita guidata del maniero con interpretazione in costume della sua antica leggenda “La carrozza d’oro”; 21.30 intrattenimento musicale con La Quinta Pinta.
Costo a persona: €7,00 Solo su prenotazione, fino ad esaurimento posti Info: info@castellobevilacqua.com Tel. 0442.93655 – Fax. 0442.642192

 

Sabato 7 novembre ore 19.45 TERRAZZO – Parco comunale, Sala civica

“Il segreto del cunicolo d’oro”- Rappresentazione teatrale, itinerari guidati

La leggenda del Cunicolo d’Oro è una leggenda del paese di Terrazzo legata ad un passaggio segreto largo circa un metro ed alto altrettanto, posto sotto un ponte di fronte ad una villa chiusa da tempo denominata Cucina Ferri, a due passi dal centro del paese, che attraversa il fiume omonimo. Il cunicolo è rivolto verso un’antica torre eretta nel 1100 e simbolo del paese e su questa torre medioevale aleggia una  strana leggenda…

Programma: visita al parco, al cunicolo d’oro, alla parrocchiale del 1100 quindi a Villa Tomelleri Degani.

Al termine della visita, alle 21, presso la grande sala civica nelle ex scuole Tito Minniti in Piazzale della Vittoria si assisterà alla rappresentazione della Commedia in Lingua che richiama le antiche tradizioni locali. Al termine della rappresentazione degustazione di prodotti tipici locali.

Domenica 8 novembre ore 16.00 – BOVOLONE – Palazzo Corte Salvi, Piazza Scipione

“Mistero al battistero”- Rappresentazione teatrale, itinerari guidati, serata di racconto

Nel bel mezzo della campagna, a metà del secolo scorso, c’era una remota contrada dove vivevano alcune famiglie. Una civiltà rurale ancora fortemente legata alle tradizioni e alle superstizioni di un tempo. Un luogo in cui tutto sembrava essere immutabile ma ecco che alcuni misteri portarono scompiglio nella contrada. Chi è stato a rapire i preziosi galletti di Toni? C’è un ladro tra gli abitanti o sono spariti per opera di forze soprannaturali? Avrà ragione la signora Teresa a temere che qualcuno abbia scagliato il malocchio a suo figlio Berto? Oppure non si tratta che di una meschina vendetta contro la scettica signora Marisa? Cosa hanno fatto le sorelle Vanda e Rosetta pur di trovar marito? La dolce e ingenua Bettina è così innocente come sembra? Tante domande. Tanti misteri. Tanti sospetti. Agli abitanti non resta che avventurarsi tra le risaie fino alla stamberga della Vecia Bepa, la temuta strega, che forse saprà trovare una soluzione dei misteri della contrada.

Programma: ore 16.00 incontro con la guida a Palazzo Salvi. Visita guidata alla Pietra Storic,a ore 17.00 rappresentazione teatrale “Misteri a Corte”, ore 19.00 premiazione concorso letterario “Mistero al Battistero” rivolto ai ragazzi delle scuole.  Durante tutta la serata degustazione prodotti tipici.
Per informazioni:  tel. 045 7103585 prolocobovolone@libero.it – Ingresso libero
VICENZA

Venerdì 6 novembre ore 20.45 QUINTO VICENTINO – Villa Ca’ Prigioni

“Pan e pero: storie di uomini, animali e prati” – Serata di Racconto

Tre storie inedite sui misteri di persone, animali e luoghi, ambientate nelle Terre di Risorgiva: Il Tajarue, La Sgora e Il bojo del Munaro.

Nella sala principale della Tenuta Ca’ Prigioni l’autore Tommasino Giaretta vestirà i panni di contastorie intrattenendo il pubblico con dei racconti inediti sui misteri della campagna vicentina tratti dalla sua ultima fatica letteraria “Pan e pero” che sarà presentata in detta occasione. A supporto dell’interpretazione del protagonista interverranno dei lettori, della musica e delle video proiezioni a corredo. Al termine dell’intrattenimento letterario sarà prevista una parentesi enogastronomica.

Ingresso libero (max. 180 posti)- Info e prenotazioni: Pro Loco di Quinto Vicentino tel. 0444 356053 – 393 1412670 proloco.quinto@libero.it – e.andreotti@tecnaelettraacque.it

Sabato 7 novembre ore 20.00 FARA VICENTINO – Transit Farm

“El sanguanelo e le anguane… sotto la luna” – Rappresentazione teatrale, Musica, Cantastorie

Si racconta che il mitico folletto vestito di rosso col cappellino a sonagli, si aggirasse di notte a fare dispetti agli uomini e agli animali e che si divertisse ad andare nelle stalle ad intrecciare le code dei cavalli, a rubare i panni rossi stesi ad asciugare nelle corti, a sostituire i bambini nelle culle e a far perdere la strada di notte a chi malauguratamente si fosse messo a seguire le sue impronte. Qualcuno sostiene di averlo visto infilarsi nel buco della serratura per entrare in una stalla o sgusciare rapido dietro gli angoli delle case per dileguarsi nel buio. “Una sera d’inverno mentre la neve scendeva a larghe falde, seduti accanto al camino, tra il crepitare dei ciocchi di carpine e una tirata di pipa, il bisnonno Mattio aveva cominciato a narrare questa storia……”

Programma: ore 20.30 inizio rappresentazione teatrale ore 22.30 rinfresco e degustazione prodotti tipici locali.

Ingresso libero. Per informazioni: Pro Loco Fara Vicentino 0445.897437 – 3385359739 prolocofara@yahoo.it

 

NOTE:

Gli eventi programmati possono subire variazioni.

Si rimanda al sito internet del Festival www.spettacolidimistero.it per avere dettagli sui singoli spettacoli (luoghi, orari, costi, ecc.) e per eventuali aggiornamenti.

Il calendario completo è disponibile in formato word richiedendolo all’ufficio stampa.

 

Condividi!

About Redazione