L’alleanza trevigiana punta sull’auto elettrica

smart 300x163 Lalleanza trevigiana punta sullauto elettrica

La Marca investe della mobilità sostenibileA

La società di vendita del Gruppo Ascopiave protagonista del progetto SUMMIT (Sustainable Urban Mobility Management in Treviso Province), realizzato in collaborazione con CNA e Confartigianato provinciali, che punta allo sviluppo della mobilità sostenibile nelle aree urbane di otto comuni della Marca Trevigiana. Il progetto è stato presentato nell’ambito del programma comunitario LIFE+, preventivando un impegno di spesa di oltre un milione di euro, di cui il 50% a carico di Ascotrade.

 Energia pulita per la Marca. Ascotrade, azienda trevigiana di fornitura di gas ed energia elettrica, guarda ad un futuro sostenibile e coinvolge otto comuni della provincia di Treviso, nei cui territori la società è impegnata nella vendita di servizi energetici, in un progetto per la promozione della mobilità elettrica, realizzato con la collaborazione di Confartigianato Marca Trevigiana e CNA Treviso.

Il progetto in questione si chiama S.U.M.M.I.T. (Sustainable Urban Mobility Management in Treviso Province) ed è stato presentato quest’oggi, presso la Camera di Commercio di Treviso, da Stefano Busolin, presidente di Ascotrade, soggetto capofila del progetto, Severino Dal Bo’, presidente provinciale e regionale Autoriparatori Confartigianato, Giuliano Chies, responsabile delle Relazioni sindacali della CNA provinciale di Treviso.

Nel corso della conferenza è intervenuto in collegamento telefonico Michele Crisci, presidente di Volvo Auto Italia, e Roberto Jodice di CORTEA s.c.r.l., società che ha curato la stesura tecnica del progetto.

Obiettivo generale di S.U.M.M.I.T. è lo sviluppo della mobilità sostenibile nelle aree urbane di otto comuni della provincia di Treviso a vocazione turistica: Castelfranco Veneto, Conegliano, Follina, Montebelluna, Oderzo, Pieve di Soligo, Treviso, Vittorio Veneto. Un obiettivo perseguito mediante un ampio e articolato ventaglio di azioni, dalle molteplici ricadute economiche e culturali per il territorio, avvalendosi anche della partecipazione istituzionale di Provincia di Treviso e Regione Veneto, del supporto scientifico dell’Università di Padova e dell’Istituto pubblico di ricerca “Josef Stephan Institute” di Lubiana, nonché della speciale partnership commerciale con Volvo Auto Italia.

La proposta progettuale è stata presentata nei giorni scorsi al Governo italiano e alla Commissione Europea nell’ambito del Programma LIFE +, al fine di accedere ai fondi che l’UE mette a disposizione per la sezione Governance Ambientale. L’impegno economico previsto è di 1.150.000 Euro: se la proposta sarà approvata, il progetto potrà godere di un finanziamento del 50 % dei costi, mentre la restante metà sarà a carico di Ascotrade.

Condividi!

About Redazione