Casatella Trevigiana, eccellenza DOP al Salone del Gusto

72dpisalone 300x111 Casatella Trevigiana, eccellenza DOP al Salone del Gusto

Casatella Trevigiana DOP torna al Salone internazionale del Gusto di Torino, dal 23 al 27 Ottobre 2014. E’ al via la decima edizione dell’evento più importante dedicato al food voluto da Slow Food e il Consorzio di Tutela del formaggio fresco tipico della provincia di Treviso sarà presente al Lingotto (Pad.1, 1E/028) nel cuore della fiera, il Mercato che raccoglie oltre 1000 espositori, produttori dei Presìdi e delle Comunità del cibo provenienti da più di 100 Paesi. “Siamo fieri di poter essere presenti in questa decima edizione dedicata all’agricoltura familiare, che ha al centro le persone, la terra, gli agricoltori e la qualità del cibo. Come piccola DOP di eccellenza – afferma il presidente del Consorzio, Lorenzo Brugnera - siamo certi di poter rappresentare al meglio questo spirito: la Casatella Trevigiana nasce come formaggio contadino fatto in casa (da qui il suo nome), e oggi, pur mantenendo invariata la sua qualità (testimoniata anche dai riconoscimenti nazionali, come quello di Alma Caseus 2014), ha conservato molte delle sue caratteristiche tradizionali”. In pieno accordo con i valori Slow Food per un cibo “buono e giusto”, Casatella Trevigiana è infatti realizzata esclusivamente con latte prodotto in allevamenti della provincia di Treviso e con particolare attenzione all’alimentazione delle bovine.

Il Consorzio si presenterà alle migliaia di visitatori non solo offrendo all’assaggio e all’acquisto il meglio della produzione, ma anche con il nuovo layout della propria immagine coordinata: una brochure realizzata in due versioni (italiano e inglese) che focalizza l’attenzione sulla materia prima, il latte, il territorio di produzione, l’antica tecnica di caseificazione, non tralasciando alcune facili ricette per dimostrare la versatilità di un formaggio fresco adatto a tutte le preparazioni (dall’antipasto al dolce).

Casatella Trevigiana DOP sarà inoltre l’alfiere di una squadra tutta trevigiana. La presenza al Lingotto, possibile grazie al sostegno del Mipaaf e coordinata da A.Pro.La.V. (Associazione Produttori Latte Veneto), vedrà infatti il formaggio fresco abbinato alle foglie di Figulì di Villorba, un prodotto da forno realizzato a mano e nato proprio per la degustazione di formaggi e vini. Tra i formaggi tipici trevigiani ci sarà anche il Presidio Slow Food Morlacco del Grappa di Malga e i formaggi Bastardo e Morlacco di Vacca Burlina: produzioni di nicchia e di altissima qualità, che nascono alle pendici del Monte Grappa e che ben interpretano il tema che segnerà il convegno di apertura del Salone del Gusto, dedicato al contrasto dell’abbandono della montagna.

  Ufficio Stampa a cura di Zeta Group s.r.l. – tel. 0422.303042 – stampa@zetagroup.tv

Condividi!

About Redazione