Gelato al Prosecco Valdobbiadene, il più buono a Caorle (VE)

Gelato al Prosecco Valdobbiadene 200x300 Gelato al Prosecco Valdobbiadene, il più buono a Caorle (VE)

Il miglior sorbetto alle bollicine nasce dalla maestria del lavoro artigianale di una famiglia di gelatieri caorlini e dalla scelta di uno straordinario prodotto come il Prosecco Valdobbiadene DOCG. La terza edizione del Concorso Gelato al Prosecco Superiore ha visto incoronato per la seconda volta Denis Ongaro, della Casa del Gelato di Caorle (VE), secondo posto a Marina Appiani e terzo a Gabriele Dal Ben, rispettivamente moglie e marito, della Gelateria Marina di Gemona del Friuli (UD).

Non è stato semplice per la giuria di esperti valutare le 24 gelaterie artigianali che hanno concorso da tutto il Nordest. Coppette e cucchiai alla mano i giurati (guidati da maestri gelatieri bellunesi come Luigino Dal Farra e Mario Sechi, da esperti del settore come Luigi Frassinelli di Gelateria News) hanno preso in esame i sorbetti valutando sapore, consistenza e aspetto del gelato: un sorbetto che doveva rigorosamente essere realizzato con sola acqua. La regia del concorso è stata scrupolosamente curata da Paolo Granda, delegato delle Fiere di Longarone- MIG Mostra Internazionale del Gelato che da tre anni ha suggellato un fortunato sodalizio con la città del Prosecco, Valdobbiadene e la sua principale manifestazione, l’Antica Fiera di San Gregorio. Mentre la giuria si è riunita all’Agriturismo La Dolza a Follina (TV), uno delle prime Agrigelaterie del Veneto, dove si realizzano corsi di gelateria artigianali e dove si scommette nel gelato a km 0, con ingredienti prodotti in loco.

Dare un respiro internazionale alla promozione dell’arte italiana della gelateria – ha spiegato Fausto Bortolot, vice-presidente di Artglace, la confederazione europea delle Associazioni dei Gelatieri Artigiani – è stato un impegno importante che ci ha portati ad ottenere dal Parlamento Europeo la celebrazione della Giornata Europea del Gelato, il 24 marzo. Un momento che celebra l’artigianalità del nostro lavoro che deve legarsi ai grandi prodotti tipici, come il Prosecco Superiore”.

Ma quale ricetta magica ha utilizzato Denis Ongaro per ottenere la seconda vittoria consecutiva? “Abbiamo partecipato a tutte e tre e edizioni e devo ammettere che ogni anno abbiamo cambiato tipologia di Prosecco DOCG, perché – spiega Renzo Ongaro, papà di Denis, decisamente orgoglioso del risultato – il difficile in questo tipo di gelato è riuscire a mantenere ed esaltare il sapore del Prosecco. Nel nostro gelato il Valdobbiadene rappresenta ben il 70%, mentre il restante 30% è costituito da uno sciroppo di acqua e zucchero”.

Stamane, domenica 8 marzo, i mastri gelatieri sono stati premiati nel corso della cerimonia inaugurale della Fiera di San Gregorio, in piazza Marconi a Valdobbiadene (TV), alla presenza del governatore Luca Zaia. Una delizia, il gelato al Prosecco Superiore che tutto il pubblico ha potuto degustare gratuitamente grazie al carrettino tradizionale predisposto dalla Fiera di Longarone.

Ufficio stampa Zeta Group

Condividi!

About Redazione