Valdobbiadene, Zaia: accordi di filiera a tutela prosecco

sangregorio3 300x136 Valdobbiadene, Zaia: accordi di filiera a tutela prosecco

Non è voluto mancare nemmeno a questa edizione, il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha tagliato oggi il nastro di una Antica Fiera di San Gregorio baciata dal sole e da una folla di oltre 40mila persone attese nella tre giorni. Una Fiera che mette al centro le nuove tecnologie per la viticoltura, ponendo Valdobbiadene all’avanguardia nella produzione enologica. E non poteva mancare da parte del Governatore un accenno proprio al Prosecco, volano straordinario dell’economia d’Altamarca: “La forza di queste colline sono le piccole realtà produttive – ha detto Luca Zaia – qui le aziende che hanno in media 1,13 ettari e se questo territorio fa turismo lo deve a chi fa Prosecco. Il nostro Prosecco ha superato lo Champagne, ma l’unica tutela oggi viene dagli accordi di filiera che siano in grado di dare stabilità ai prezzi sui mercati internazionali, almeno per tre anni. Non possiamo accettare il massacro del prezzo al ribasso, questo a tutela anzitutto dei nostri produttori ma anche del primato di qualità che abbiamo raggiunto”. Una straordinaria vetrina per le colline di Valdobbiadene, la Fiera è ormai presa d’assalto da migliaia di visitatori da tutta Italia: “Una occasione unica di promozione che, insieme al prossimo arrivo di tappa del Giro d’Italia, alzerà l’attenzione sul nostro territorio – ha affermato Luigino Fregonese, sindaco di Valdobbiadene che punta al riconoscimento Unesco per le sue colline e che si sta impegnando nella tutela dell’ambiente e nell’accoglienza. Certo per dare questa accoglienza, in quello che è in parte territorio montano, dobbiamo anche mantenere i servizi, dalle scuole agli uffici postali (presente tra il pubblico una delegazione di anziani di San Pietro di Barbozza che ha protestato contro la minacciata chiusura dell’ufficio postale)”. Salute, ambiente, agricoltura sana queste le parole d’ordine anche per Pierantonio Geronazzo, vicesindaco di Valdobbiadene: “Siamo fieri di aver presentato in collaborazione con il Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene DOCG, il progetto DERIVA per la riduzione dei fitosanitari nei vigneti, in particolare con l’utilizzo dei nuovi atomizzatori. Ma guardiamo oltre, alla Fiera abbiamo presenti strumenti ancora sperimentali come i droni dotati di telecamere ad infrarossi in grado di esaminare lo stato della linfa delle viti. Ciò consentirà di individuare le piante malate per andarle a trattare singolarmente, senza dover trattare tutto il vigneto in maniera indiscriminata. Si tratta di una vera e propria rivoluzione, ancora all’inizio, ma in cui crediamo”. La manifestazione avrà il suo clou stasera con i fuochi artificiali quando il cielo si tingerà di rosa in omaggio al prossimo arrivo del Giro d’Italia, mentre domani Lunedì 10 Marzo, saranno protagonisti i formaggi di malga con il concorso Premio San Gregorio. Ufficio stampa Zeta Group      

Condividi!

About Redazione