Gondola sbarca a Valdobbiadene tra le colline del Prosecco

IMG 20150305 WA0013 300x300 Gondola sbarca a Valdobbiadene tra le colline del Prosecco

Un evento nell’evento. La Cittadella dei Taglienti, la manifestazione che celebra la tradizione della forgiatura nelle terre dell’Altamarca, è ormai un appuntamento di richiamo internazionale che, anche in questa edizione 2015 della Fiera di San Gregorio a Valdobbiadene (TV), offre un programma di sicuro richiamo. Dopo la “britola” più grande del Mondo, il tipico coltello dei contadini realizzato a grandezza ciclopica, quest’anno nel giardino di villa dei Cedri è sbarcata niente meno che una antica gondola di Venezia. “Abbiamo voluto mettere al centro di questa edizione l’arte e mestieri del nostro Veneto. Un legame forte che stringe idealmente la tradizione del taglio del legname nei boschi del bellunese, trasportato attraverso il Piave, e Venezia con i suoi maestri d’ascia all’Arsenale. Al centro – spiega Enzo Dieni, organizzatore della Cittadella dei Taglienti la Via dei Magli dell’Altamarca, dove una tradizione forte di secoli, portava a trasformare i minerali estratti nella valli dell’Agordino e Zoldano in straordinari esempi dell’arte della forgiatura”.

Cuore della manifestazione la giornata di Domenica 8 Marzo che vedrà la splendida villa animarsi con il gruppo in costume degli zattieri di Codissago che terranno dimostrazioni di come il legno veniva legato in zattere per scendere lungo il Piave fino all’Arsenale di Venezia. Ci saranno anche i “Giauli” delle Dolomiti, con Mauro Olivotto detto Lampo, l’artista che sta valorizzando questa tradizionale figura mitica dei boschi cadorini, gnomi mezzi uomini e mezzi albero. Non mancherà l’intrattenimento della Banda Giaulica. Direttamente dalla Laguna è arrivata oggi una antica gondola veneziana sbarcata di fronte alla Villa. Graditi ospiti due “Pope”, come si chiamano i gondolieri veneziani, tra i più longevi: Alessandro Angiolin, 78 anni e Giancarlo Falcier di 75 che domenica spiegheranno al pubblico come nascono ancora oggi, secondo antiche tradizioni, le gondole e come si conducono lungo i canali.

Duecento espositori, coltellinai, forgiatori, arrotini sono in arrivo da tutta Italia, dall’Europa Francia, Ungheria, Svizzera) e persino dagli Stati Uniti, per una manifestazione che ormai si è imposta come punto di riferimento per l’arte delle lame. A Palazzo Piva, la Mostra del Coltello esporrà le straordinarie opere artigianali di 60 coltellieri. In villa dei Cedri, si esibiranno una ventina di forgiatori, alcuni francesi e particolarmente attese (le iscrizioni sono già chiuse) saranno le lezioni sulla forgiatura del damasco con Rick Dunquerley, da Lincoln (Montana-USA) maestro della più importante organizzazione mondiale del settore, l’ABS (AmericanBladeSmith). Due intagliatori bellunesi terranno nel giardino spettacolari dimostrazioni di intaglio di sculture in legno, facendo rombare le loro motoseghe. E ancora si esibiranno i falconieri, ed esperti di sopravvivenza terranno dimostrazioni sulla vita nei boschi, si terrà la gara di lancio di coltelli e asce, sport CONI con squadre dal Salento al Friuli e persino dalla Svizzera: un programma che promette di stupire grandi e piccoli, non solo gli esperti del settore.

 

EVENTI ALLA CITTADELLA DEI TAGLIENTI

Palazzo Piva, 7/9 Marzo

Mostra del Coltello, con 60 espositori

Villa dei Cedri, Sabato 7 Marzo sera

Cello Strada, esibizione dei violoncellisti di Cracovia (Polonia) al lume delle candele.

Giardino di Villa dei Cedri, Domenica 8 Marzo dalle 12

Spiedo dell’Altamarca

Villa dei Cedri, domenica 8 Marzo ore 16

Francesco Vidotto, presenta Oceano

L’autore di Tai di Cadore racconta il libro nato per salvare dall’oblio le memorie di un anziano zattiere e la tradizione di un intero territorio.

Villa dei Cedri, 7/9 Marzo

Mostra di scultura lignea con le opere di Roberto Merotto e Lino Fiorentin

Giardino di Villa dei Cedri, Domenica 8 Marzo

Torneo di lancio delle lame, coltelli e asce con cinque team in arrivo da Lazio, Veneto, Friuli, Salento e Svizzera.

Ufficio stampa a cura di Zeta Group stampa@zetagroup.tv

 

Condividi!

About Redazione