A PaesAgire il documentario Teorema Venezia

1939986 746318402075795 1575177120 n1 300x209 A PaesAgire il documentario Teorema Venezia

Arriva a Pieve di Soligo, ospite di PesAgire, il documentario di Andreas Pichler vincitore del Cinemambiente 2013 di Torino. “Teorema Venezia”, è questo il titolo del film che ha fatto discutere per il suo sguardo impietoso sulla città dei Dogi, verrà proiettato all’auditorium Battistella-Moccia venerdì 14 marzo. Con questo appuntamento si apre la seconda e ultima parte di eventi della rassegna PaesAgire 2013/2014, composta da 5 appuntamenti.  La proiezione sarà preceduta, alle ore 20.45, dalla lettura che Carlo De Poi farà di alcuni brani tratti da “Venezia, forse” di Andrea Zanzotto.

Si è scelto di unire due visioni di Venezia, quella del regista sudtirolese e quella dello scrittore veneto, per parlare di un tema che non tocca solo la città di Venezia, ma che coinvolge tutte le città a vocazione turistica: qual è il turismo sostenibile per la città di domani?

In una terra come la Pedemontana trevigiana, dove il turismo rurale è in continua crescita e dove le città d’arte come Conegliano e Vittorio Veneto stanno riscontrando un crescente interesse da parte del turismo anche straniero, è fondamentale chiedersi in quale direzione si intenda andare per preservare il paesaggio e la vitalità dei centri urbani.

“La Destinazione Venezia, commenta Alessandro Martini, Direttore del Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso, è nell’ideale comune dei turisti (di tutto il pianeta) quel posto che almeno una volta nella vita devi aver visitato. Appare, però, evidente, che la tendenza ‘globale’ è di orientarsi verso una destinazione sostenibile ed accessibile, dove, oltremodo, la chiarezza dei servizi e dei relativi prezzi, nonché la qualità degli stessi non sia mai messa in discussione. Il nostro Consorzio, prosegue Martini, ha adottato negli ultimi anni una politica promozionale che presenta la Marca Trevigiana come “Il Giardino di Venezia” (nulla di nuovo, per carità… solo un ripasso di ciò che già era il nostro territorio tra il 1500 ed il 1700, durante la Serenissima Repubblica di Venezia): la porta di accesso alla Laguna, via rotaia o via auto, è la Marca e le sue strutture ricettive. Ma attenzione: non solo dormitorio di Venezia ma opportunità per differenziare e completare la propria vacanza con l’arte, i sapori, i luoghi e la storia che la nostra Terra sa e può dare”.

Condividi!

About Redazione