PaesAgire: idee e azioni per un nuovo futuro del fiume Piave

perlapiave72 300x225 PaesAgire: idee e azioni per un nuovo futuro del fiume Piave

Una visione area del Piave realizzata da PerLaPiave

Decolla la stagione 2014 di PaesAgire con due appuntamenti imperdibili dedicati al mondo fluviale.

Venerdì prossimo, 24 gennaio, la rassegna dedicata al tema “Paesaggi sostenibili/Paesaggi Insostenibili” apre il 2014 con un approfondimento sull’ambiente fluviale e sui valori del paesaggio acquatico.

Il dialogo “LA PIAVE – Quale futuro sostenibile per il fiume?” introduce la mostra/laboratorio “LA PIAVE” che verrà allestita presso le serre di Villa Brandolini. Il dibattito si terrà a partire dalle 20.45 presso la Sala Consigliare di Villa Brandolini a Pieve di Soligo, a confrontarsi con il pubblico e gli ospiti saranno Alessandro Mason, Elisabetta Bianchessi e Alessio Guarino autori del progetto “LA PIAVE – 220 km | Laboratorio di ricerca | Azione” che 5 giugno al 7 settembre 2014 sarà ospitato alla XIV Biennale di Architettura a Venezia. A confrontarsi con i tre autori in un dialogo che metterà a confronto i desideri e i progetti delle comunità che vivono lungo le sponde del fiume saranno diversi ospiti:

Flaviano Mattiuzzo, GAL dell’Alta Marca Trevigiana

Emanuela Gatto, rappresentante di Lega Ambiente circolo di Sernaglia e del CEA “Media Piave”

Natale Grotto, responsabile Settore Urbanistica di Pieve di Soligo e vicesindaco di Sernaglia

Quindi il dibattito alla ricerca dell’identità del fiume Piave, che vuole ritrovare il suo spazio fisico di movimento convivendo con le azioni umane, si arricchirà degli interventi di:

Igor Barin e Alessandro Pellegrino, APV Service (azienda produttrice di droni)

Nelso Salton – B&B Alla Casetta di Cesiomaggiore (BL)

Dennis Dalto, Massimiliano Soster e Stefano Fregolent, Associazione PerLAPiave (organizzazione eventi e corsi kayak)

Francesco Rubert, sturtrupper  – Laboratorio web LA PIAVE

Nicola Zamuner, campione internazionale di canoa e stand up paddling, Progetto Milleremi

Seguirà la vernice della Mostra.

MOSTRA “LA PIAVE”

Da sabato 25 gennaio a domenica 16 febbraio presso le Serre di Villa Brandolini a Pieve di Soligo sarà ospitata la mostra “LA PIAVE” a cura di Alessandro Mason, Elisabetta Bianchessi e Alessio Guarino. La mostra sarà aperta tutti i week-end con il seguente orario: sabato 15.00 – 18.00 domenica 10.00 – 12.00 e 15.00 – 18.00. Ingresso libero.

Vernissage venerdì 24 gennaio al termine del convegno “LA PIAVE – Quale futuro sostenibile per il fiume?”

 IL PROGETTO

“LA PIAVE – 220 km | Laboratorio di ricerca | Azione”

Giovanni Bozzoli | Valentina Camillo | Maria Conte | Laura Fiorio | Silvia  Folegot | Cristian Guizzo | Marco Menaballi | Anna Merci | Lorenzo Olmi | Stefano Rotta | Fabian Testor

10 persone, appartenenti a diversi ambiti, hanno compiuto un viaggio in 10 giorni lungo il corso del fiume Piave, raccogliendo idee e informazioni che hanno poi rielaborato nell’allestimento della mostra “LA PIAVE – 220 km | Laboratorio di ricerca | Azione”. Le fotografie, i video, gli oggetti e le installazioni che compongono la mostra, traggono quindi origine dalle 10 originali visioni del fiume e disegnano uno spazio dove le idee incontrano il pubblico interagendo e mutando con esso.

Il progetto LA PIAVE è una ricerca che si formalizza in azioni-progetti-esposizioni realizzati insieme alle amministrazioni coinvolte, ai partner culturali, agli sponsor, che aderiscono al progetto, attraverso uno stretto dialogo con il territorio, per scoprire temi e opportunità che il fiume ancora offre e che sono a tutt’oggi inesplorate.

Il laboratorio di ricerca-azione LA PIAVE esprime la necessità di riscoprire l’interezza del fiume, dalla sua sorgente alla foce, coinvolgendo gli amministratori e la cittadinanza in un processo di affermazione dell’identità fluviale, superando la visione eccessivamente locale, che del corso d’acqua oggi si offre.

La mostra diviene quindi un tassello pubblico di questo desiderio, di unità e condivisione, che unendosi ad altre iniziative vuole restituire la complessa varietà culturale e geografica che da sempre forma LA PIAVE. La mostra offre l’opportunità di una partecipazione attiva ad un processo che propone una visione contemporanea del fiume, con una serie di azioni reali-virtuali da realizzare lungo il suo corso, per creare la consapevolezza di tempi altri, logiche altre, di primaria importanza rispetto al nostro rapporto con la natura e con l’acqua.

In questo senso LA PIAVE è un laboratorio che durerà nel tempo (prolungando le sue azioni sino alla Biennale di Venezia XIV Mostra Internazionale di Architettura, alle celebrazioni del fiume nel 2015 per il centenario della grande guerra) e che dal basso, dai singoli cittadini, con una piattaforma web, restituirà visibilità alle molteplici possibilità di esperienza fisica, culturale, turistica e sportiva che ancora oggi il fiume concede a chi lo vive spontaneamente, rendendolo nuovamente ludico, primigenio, collettivo, per il territorio che attraversa.

PAESAGIRE

PaesAgire è organizzata da Antennacinema, con la direzione artistica di Michelangelo Dalto e promossa dall’Amministrazione Comunale di Pieve di Soligo (TV).  La manifestazione gode inoltre del patrocinio di: Regione del Veneto, Provincia di Treviso, Comunità Montana delle Prealpi Trevigiane, Università IUAV di Venezia, Fai – Fondo per l’Ambiente Italiano, Consorzio Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, Unindustria Treviso, Collegio dei Geometri della provincia di Treviso, Ordine degli Architetti della provincia di Treviso, Ordine degli Ingegneri della provincia di Treviso. La 6ª edizione è organizzata in collaborazione con l’Osservatorio per il paesaggio delle colline dell’Alta Marca, l’Associazione Culturale Careni, l’ISISS Marco Casagrande di Pieve di Soligo ed ha per generoso sponsor la Banca di Credito Cooperativo delle Prealpi.

Condividi!

About Redazione