Weekend a tavola con Bastardo e Morlacco del Grappa

grappa72 300x225 Weekend a tavola con Bastardo e Morlacco del Grappa Otto tra malghe, agriturismi e trattorie per tre giorni celebrano in tavola Bastardo e Morlacco del Grappa, i formaggi simbolo della riscoperta della tradizione casearia pedemontana. I sapori dell’alpeggio negli alti pascoli, la genuinità di produzioni di nicchia di tradizione secolare potranno essere riscoperti nell’ambito della 18^ Rassegna dei Formaggi del Grappa compie 18 anni. Organizzata da A.Pro.La.V. l’Associazione Produttori Latte del Veneto, con il sostegno della Provincia e della Camera di Commercio di Treviso e del Comune di Borso del Grappa, la rassegna gode dell’alto patrocinio del Ministero per le Politiche Agricole e Forestali e della Regione Veneto. L’appuntamento A tavola con il Bastardo e il Morlacco del Grappa  vede la collaborazione del Consorzio Turistico Vivere il Grappa e propone ai visitatori un turismo che lega l’attrattiva della montagna con le sue eccellenze gastronomiche, un legame forte e inscindibile tra attività d’alpeggio e tutela del paesaggio pedemontano. Una montagna da vivere, tra le province di Treviso e Vicenza, riscoprendo le sue attività peculiari e i suoi sapori. Aderiscono i ristoranti:

  • L’Antica Abbazia, Semonzo del Grappa (0423.561150)
  • Dalla Mena, Romano d’Ezzelino (0424.36481)
  • Al Pioppeto, Romano d’Ezzelino (0424.570502)
  • Trattoria Alla Posta, Borso del Grappa (0423.910474)
  • Garden Relais, Semonzo di Borso del Grappa (0423.910858)
  • Locanda Montegrappa, Borso del Grappa (0423.561113)
  • Agriturismo Da Andreina, Borso del Grappa (329.4156903)
  • Agriturismo Da Gabriele, Borso del Grappa (333.6144758)

Tutti coloro che amano la montagna e i suoi prodotti tipici non possono poi perdere l’appuntamento di Domenica 3 agosto 2014 a Campocroce di Borso del Grappa, presso i locali della Malga omonima, dove si terranno la mostra e i concorsi dedicati non solo alle produzioni del Monte Grappa, Morlacco e Bastardo in primis ma anche Monte Cesen, ricotte fresche e affumicate e formaggi affinati. Ma – da questa edizione – la rassegna si apre anche al panorama nazionale ospitando anche una finestra sul panorama del Formaggi di Malga Italiani.

  IL PROGRAMMA: prevede alle 12:00 l’inaugurazione della rassegna con le premiazioni dei concorsi, alle 14:30 lo spettacolo del gruppo folkloristico trevigiano, alle 16 la lavorazione in diretta del formaggio Morlacco del Grappa e dalle 15 le degustazioni guidate dei formaggi di malga sotto la guida di esperti.

 I CONCORSI: Il Concorso dei Formaggi Morlacco e Bastardo del Grappa, alla 14^ edizione, mira a “mettere in competizione” i malghesi di tutto il massiccio, per promuovere la qualità e il valore delle due produzioni “d’eccellenza” che caratterizzano il Monte Grappa. Tra questi un posto di riguardo meritano Morlacco e Bastardo del Grappa di Vacca Burlina, formaggi “sperimentali” realizzato grazie ad un progetto promosso da A.Pro.La.V., con la collaborazione di APA Treviso, l’Università di Padova e Centro Veneto Formaggi, sostenuto dalla Regione Veneto tramite il Piano di Sviluppo Rurale e promosso dalla catena di supermercati ALI’ spa. Questa squadra eccellente ha condiviso l’obiettivo della valorizzazione della Vacca Burlina, unica razza autoctona del Veneto considerata in via di estinzione e tuttavia dalle pregiate caratteristiche per la produzione di latte montano. Quest’anno si svolgerà anche la 1^ edizione del Concorso dei Formaggi di Malga Italiani, realizzata in collaborazione con Fata Assicurazioni e ONAF, l’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Formaggi. Da tutta Italia, dunque, e dalle malghe del Veneto i migliori formaggi di montagna, che saranno “assaggiati” mercoledì 30 luglio da maestri assaggiatori ONAF che individueranno i tre formaggi meritevoli del podio che sarà svelato domenica, quando il pubblico potrà anche imparare a distinguere i formaggi montani d’Italia attraverso la mostra e le degustazioni.

PRESIDI SLOW FOOD: Questa edizione 2014 segna anche il gemellaggio con il Consorzio Tutela del Bitto Storico, formaggio che condivide con il Morlacco del Grappa di Malga il riconoscimento da parte di Slow Food quale “Presidio”. I Presidi sono progetti di Slow Food che tutelano piccole produzioni di qualità da salvaguardare, realizzate secondo pratiche tradizionali. E il Bitto, uno dei simboli della produzione casearia lombarda, ha impostato il suo futuro sulla difesa delle propria storia a partire dai metodi di produzione, rifiutando l’uso di mangimi e fermenti selezionati. Due produzioni, quella del Bitto e del Morlacco, diverse (duro, con un invecchiamento anche oltre i 10 anni, il Bitto, tenero ma dalla forte personalità, il Morlacco) ma che hanno in comune la determinazione dei propri produttori di difendere le produzioni d’alpeggio. Durante la rassegna vi sarà dunque la disponibilità di assaggiare, degustare, comprare anche il prestigioso formaggio Bitto Storico, direttamente dai malgari.

 LE GRANDI DOP VENETE: Ospiti prestigiosi anche i formaggi DOP del Veneto, Asiago, Casatella Trevigiana, Montasio, Monte Veronese, Grana Padano, Piave e Provolone Valpadana, che saranno a disposizione per gli assaggi e per ricordare che, la produzione lattiero casearia regionale è vocata alla qualità e alla certificazione-

 EDUCATIONAL, ASSAGGI E RICETTE: Non solo mostra, l’appuntamento a Campocroce è anche una grande festa del gusto. Dalle 15 alle 17 si potrà infatti partecipare alle degustazioni sotto la guida di esperti per imparare a distinguere le caratteristiche dei formaggi e i migliori abbinamenti. Alle 16 la tradizionale realizzazione in dirette del Morlacco del Grappa: latte, sale e caglio nel grande cagliere di rame si trasformeranno in formaggio sotto le mani esperte del malgaro. Lo scorso anno toccò a Gerolamo Savio che un mese dopo conquistò il podio d’onore a Caseus Veneti 2013, meritando il posto di miglior formaggio veneto dell’anno per il suo Morlacco. Per tutto il pomeriggio poi si potrà assistere alla realizzazione di ricette inedite a base di formaggi in concorso grazie ad Ilenia Bazzacco, finalista della prima edizione di Master Chef Italia, e ormai chef affermata che, da buona Asolana, ha una passione per i prodotti della Pedemontana.

COME ARRIVARE: Per raggiungere la località Campocroce, partite da Semonzo del Grappa (TV) e seguite le indicazioni per le Malghe. Proseguire dopo il ventesimo tornante oltre le gallerie nella roccia.

INFO: Per informazioni telefonare ad A.Pro.la.V. dal Lunedì al Venerdì al numero: 0422-422040.

La manifestazione si svolgerà anche in caso di maltempo. www.aprolav.it

Condividi!

About Redazione