MOM, con nuove tariffe il viaggio in bus è più economico

mom 300x200 MOM, con nuove tariffe il viaggio in bus è più economico

“Più viaggi, più risparmi”: con questo slogan MOM Mobilità di Marca, società unica del Trasporto Pubblico Locale per la provincia di Treviso, ha lanciato il 20 Agosto 2013 il nuovo sistema tariffario con bigliettazione integrata urbano/extraurbano. A nove mesi dall’avvio, MOM può ora comunicare ai suoi utenti – con la certezza dei numeri – che lo slogan si è tradotto in realtà. L’azienda ha infatti condotto una indagine conoscitiva per mettere a confronto il prezzo di medio di viaggio prima e dopo l’introduzione del Nuovo Sistema Tariffario Integrato con risultati confortanti non solo per l’azienda ma anche e soprattutto per l’utenza.

Infatti, nei primi 9 mesi di operatività, il prezzo mediamente pagato dagli utenti per un viaggio in ambito urbano è diminuito del 23%, con un risparmio di 15 centesimi di euro per corsa.  Allo stesso modo, gli utenti extraurbani hanno mediamente risparmiato 19 centesimi a viaggio, con uno sconto del 18% rispetto alle tariffe in vigore con il sistema tariffario precedente. Il prezzo medio pagato dagli utenti è il parametro tecnico per commisurare il costo del servizio nel TPL ed è determinato dal rapporto tra la tariffa del titolo e il numero convenzionale dei viaggi che si prevede siano compiuti col titolo stesso (ad es. corsa semplice = 1 viaggio, abbonamento mensile = 60 viaggi, ecc.).

Obiettivo principale del nuovo sistema era quello di garantire l’integrazione tariffaria dei servizi urbani con quelli extraurbani per tutte le categorie di utenza (abbonati e utenti occasionali), per tutti i titoli di viaggio e per le diverse esigenze di spostamento, premiando in particolare gli utenti pendolari fidelizzati con l’estensione, a tariffa invariata, della validità dei titoli ai giorni festivi e ai periodi estivi e con soluzioni di pagamento diluite nel tempo per l’acquisto dell’abbonamento annuale.

Le soluzioni tariffarie adottate, con l’intento di promuovere quanto più possibile il trasporto pubblico – spiega il presidente MOM, Giulio Sartornon hanno determinato l’incremento del prezzo medio di viaggio per il singolo utente che, al contrario, è diminuito sia in ambito urbano sia in quello extraurbano. E’ stata premiata l’utenza fidelizzata, incrementando la possibilità di utilizzo del mezzo pubblico dal momento che ora l’abbonamento è utilizzabile 365 giorni l’anno, anche nei giorni festivi”.

Dopo il passaggio fondamentale dell’aggregazione tra aziende del Trasporto Pubblico Locale (ACTT, La Marca, ATM, CTM), l’introduzione del Nuovo Sistema Tariffario Integrato è stata per noi – aggiunge il direttore MOM, Giacomo Colladonuna scommessa vinta. Basti dire che gli introiti da bigliettazione rappresentano il 50% delle entrate nel bilancio di esercizio MOM e che quindi è stata una sfida importante e non esente da rischi l’introduzione del nuovo sistema. Tuttavia, oggi possiamo affermare con soddisfazione che il risultato è stato raggiunto, a tutto vantaggio dei 27 milioni di passeggeri trasportati”.

 

 

Condividi!

About Redazione