La tutela dell’identità veneta passa per la scuola

IMG 6884 300x225 La tutela dellidentità veneta passa per la scuola

È una risposta entusiastica quella dimostrata dalla scuole del Veneto verso la V Edizione del concorso “Tutela, valorizzazione e promozione del Patrimonio Veneto“, promosso da Regione Veneto, Ufficio Scolastico Regionale e Unpli Veneto: hanno risposto alla scadenza del bando ben 208 classi con 254 elaborati, numeri che quasi doppiano la partecipazione già ampia della passata edizione (124 classi per 146 elaborati). Tre i temi con cui gli studenti si sono cimentati, attraverso elaborati creativi e l’utilizzo di linguaggi multimediali: 1. La lingua veneta nelle sue espressioni creative nel teatro, nella musica e nella poesia; 2. Il territorio regionale con il suo patrimonio storico-artistico ed enogastronomico; 3. Raccogliere, raccontare, drammatizzare le leggende e i misteri del proprio territorio e/o le ricette dei nonni.

In un momento in cui è forte il dibattito, dentro e fuori le scuole, rispetto alla difesa delle tradizioni, la risposta degli istituti scolastici del Veneto è stata forte e chiara. Insegnanti e studenti hanno infatti dimostrato, attraverso una massiccia adesione, il proprio impegno verso la conoscenza e salvaguardia della varietà dell’espressione linguistica, delle realizzazioni artistiche, delle leggende e dei misteri, dell’enogastronomia, comprendendo che queste sono il patrimonio culturale che consolida l’identità e l’appartenenza alla comunità regionale.

Particolarmente soddisfatto per l’ampia adesione l’Assessore regionale alla Cultura, Cristiano Corazzari: “L’ampia adesione delle scuole venete alla V Edizione del concorso “Tutela, valorizzazione e promozione del Patrimonio Veneto” è un risultato significativo che dimostra quanto sia necessario investire sulla conoscenza e consapevolezza della propria identità e cultura.  Conoscere le nostre radici ci permette di aumentare la nostra capacità di pensare e progettare il futuro e anche di entrare in dialogo con comunità diverse dalle nostre. Sono certo che dagli elaborati che sono stati inviati avremmo modo di approfondire questi temi da un punto di vista giovane ed inedito”.

Avere piena consapevolezza del proprio passato e della propria storia – afferma Giovanni Follador, Presidente Unpli Veneto – è importante in particolar modo per le giovani generazioni, per le quali la conoscenza delle tradizioni culturali, in un contesto globale, è fondamentale per sviluppare il senso di appartenenza alla propria comunità. La partecipazione di tanti studenti, anche stranieri, dimostra l’interesse dei ragazzi verso questi temi. Le nostre Pro Loco portano avanti con orgoglio questa iniziativa che sta crescendo, di anno in anno, consolidando anche la collaborazione con le scuole e consolidando il legame con le comunità istriane di cultura veneta”. Un legame che si è concretizzato non solo nella partecipazione delle scuole di Istria e Città di Fiume, ma anche in progetti di gemellaggio. Il Concorso ha anche portato alla nascita di un archivio della cultura e tradizione veneta che raccoglie tutti gli elaborati e che va di anno in anno arricchendosi.

La premiazione dei migliori elaborati si terrà come di consueto nel corso della Festa del Popolo Veneto che si terrà a fine Marzo 2016.


 

Zeta Group s.r.l.

tel. 0422.303042
Contatta l’Ufficio Comunicazione

www.zetagroupcomunicazione.it

Condividi!

About Redazione