A DOSSON LA FESTA DEL RADICCHIO INCONTRA I GRANDI CHEF VENETI

Otto giorni di festa, per uno degli appuntamenti più importanti all’interno del cartellone della settima edizione di “Fiori d’Inverno”, la rassegna dedicata alle feste del radicchio. Per la 27^ edizione della “Festa del Radicchio Rosso” di Dosson di Casier, l’associazione dei produttori che organizza l’evento, ha in serbo appuntamenti gastronomici di altissimo livello che vedranno il Radicchio sposarsi con altri prodotti veneti e non solo.

Si comincia Venerdì 25 Gennaio e si proseguirà fino a Domenica 3 Febbraio, la 27^ edizione di Festa Radicchio Rosso di Treviso a Dosson di Casier, è pronta ad aprire i battenti confermando di essere un appuntamento fondamentale di promozione del territorio e del suo prodotto principe, il Radicchio Rosso di Treviso. La grande manifestazione, inserita nella cornice della Rassegna “Fiori d’Inverno” organizzata dall’Unpli, l’unione delle Pro Loco, in collaborazione con le Province di Treviso e Venezia, è pronta ad accogliere migliaia di visitatori. Ci si prepara a servire dai trecento ai quattrocento coperti per ciascuna delle otto serate di degustazione. Proposte culinarie di altissimo livello che troveranno l’apice nella serata di gala Lunedì 28 Gennaio. Protagonista il “Team Venezia Chef” diretto da Alessandro Silvestri, la squadra che unisce l’eccellenza degli chef veneti e che sta portando in alto il nome della regione in tanti concorsi culinari internazionali. Accoglierà gli ospiti un sontuoso aperitivo di benvenuto con crostini e radicchio in tempura. Ci si metterà quindi a tavola per degustare un intero menù di piatti di alta cucina che vedranno il Radicchio rosso accompagnarsi con i sapori del Veneto (dall’Asiago alla Casatella Trevigiana, dall’Amarone all’emulsione di Prosecco). La serata si annuncia già come una occasione unica per far conoscere la grande cucina internazionale ad un pubblico vasto, ma anche una sfida per i cuochi che dovranno cimentarsi con un numero davvero importane di coperti. Ma la cena di gala sarà solo una delle molteplici occasioni culinarie della 27^ festa di Dosson. “Abbiamo scelto di puntare sulla gastronomia come strada vincente per promuovere il prodotto Radicchio di Treviso e insieme il nostro territorio – spiega Luigi Bologna, presidente dell’associazione produttori di Dosson – grazie alla collaborazione con grandi chef il radicchio si è fatto conoscere in Italia e all’estero. Per questo la nostra festa è l’occasione per vedere il radicchio sposarsi con i sapori locali, con i prodotti tipici del Veneto ma anche con sapori e tradizioni di altre zone d’Italia. Inoltre, abbiamo ritenuto fondamentale coinvolgere anche l’Istituto alberghiero di Treviso nella serata di Sabato 2 Febbraio”. La maratona gastronomica prende avvio Venerdì 25 Gennaio con “Il radicchio Rosso di Treviso incontra il cinghiale di Toscana”, in collaborazione con il Comune e il comitato sagra di Chianni (Pisa). Sabato 26 Gennaio la cucina vedrà protagonista lo chef del ristorante “I Savi” di Peseggia (Ve). Domenica 27 Gennaio, alle 10,30 si terrà la cerimonia inaugurale con le autorità e la mostra mercato del Radicchio.

“Fiori d’Inverno”,  viaggio gastronomico tra turismo e tradizione, proseguirà fino ad aprile. Dodici mostre, tante occasioni, per partecipare anche alla II^ edizione del concorso fotografico “Scatta Fiori d’Inverno”. Immortalando in uno scatto i momenti più belli di “Fiori d’Inverno”, si potrà concorrere in due sezioni: “Prodotto e territorio”, per le foto dedicate alle tre tipologie di radicchio, alla loro coltivazione e al paesaggio e “Radicchio in festa”: per gli scatti relativi agli eventi della rassegna Fiori d’Inverno. Tutte le informazioni su date ed eventi collaterali su: www.fioridinverno.tv.

Condividi!

About Redazione